mercoledì 21 maggio 2008

Le campionesse d'Europa vincono anche lo scudetto

CATANIA - Chiude la serie 3-1 e conquista il sedicesimo scudetto della sua storia. La Geymonat Orizzonte Catania ha superato 9-6 la Fiorentina Waterpolo Giotti nella gara quattro della finale dei playoff ed è tornata campione d'Italia dopo due anni. L'Orizzonte aveva vinto le prime due partite: 11-9 dopo i tempi supplementari e 11-8 dopo essere stata avanti anche 6-1; la Fiorentina aveva vinto la terza 6-5 grazie al gol decisivo di Stieber e dopo essere stata in vantaggio 3-0 e 5-2. L'anno scorso il titolo italiano era stato vinto dalla Fiorentina e anche in quell'occasione era stata decisiva la quarta partita. Com'era accaduto alle toscane l'anno scorso, quest'anno le catanesi hanno centrato il grande slam vincendo anche la Coppa dei Campioni: l'ottava per la società che è arrivata il 26 aprile nella Final Four di Catania.

La partita. Parte meglio la Fiorentina che si porta sul 2-0 dopo 3’11” di gioco. Apre le marcature Casanova a 2’42” e raddoppia Dravucz su rigore. Reagisce l’Orizzonte che riduce le distanze con Gil. Si continua a giocare e la Fiorentina torna avanti di due gol con Frassinetti (6’24”) in controfuga. Anche il secondo tempo si apre con il gol del centroboa azzurro Casanova dopo sessanta secondi, poi arriva il break dell’Orizzonte con un 5-0 firmato da Gil (doppietta), Musumeci in superiorità, Di Mario dalla distanza e Bosello. Tutto in cinque minuti e a metà gara Catania è avanti 6-4. Dopo 2’15” del terzo periodo Gil si lascia ipnotizzare dal n. 1 della Fiorentina e della Nazionale Gigli che le para la conclusione da due metri. Dal possibile 7-4 si passa al 6-5 con il gol di Biancardi a 5’20” in superiorità numerica. Al settimo minuto Gigli compie un’altra parata importante sulla conclusione di Musumeci e nell’azione successiva la difesa toscana respinge un tiro della Miceli. Nella quarta frazione l’Orizzonte allunga sull’8-5 con due gol di Musumeci: il primo con un tiro da cinque metri in diagonale e il secondo con una deviazione sottoporta in superiorità. La Fiorentina accorcia le distanze con una palomba di Stieber mentre stava rientrando verso il centro al termine dell’azione d’attacco (8-6) e Busurgi, che in gara tre aveva sbagliato il rigore del possibile vantaggio, fissa il risultato sul 9-6. Si giocano gli ultimi 74 secondi e parano i due portieri. Al fischio della sirena comincia la festa di Catania in acqua e sulle tribune.

Il commento dell’allenatore della Geymonat Orizzonte Giusy Malato. “Il valore della Fiorentina è indiscusso e lo ha dimostrato vincendo campionato e Coppa dei Campioni l’anno scorso e contrastandoci fino alla fine quest’anno. Noi quest’anno siamo migliorate, abbiamo lavorato molto e siamo tornate subito alla grande rivincendo prima la Coppa dei Campioni e adesso lo scudetto”. Maddalena Musumeci è stata tra le migliori in acqua. Decisivi i suoi ultimi due gol. “Era la mia giornata – sorride - Adesso è la festa l’Orizzonte ma faccio i complimenti alla Fiorentina per come ha giocato durante tutta la stagione e in queste quattro partite”.

Da Roma giungono i complimenti del Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli. "Desidero rivolgere i complimenti all’Orizzonte Geymonat Catania per il sedicesimo titolo italiano della sua storia e mi congratulo con la Fiorentina Waterpolo Giotti per i valori tecnici, l’impegno e la correttezza sportiva espressi nel corso dell’intera stagione e delle finali scudetto. Il successo dell’Orizzonte, che segue quello della Fiorentina, dimostra che nel nostro campionato si è raggiunta una sorta di alternanza, che è sinonimo di crescita dell'intero movimento pallanotistico femminile. All’Orizzonte rinnovo i complimenti per la recente conquista della Coppa dei Campioni e li estendo anche alla Ecofim Roma per la vittoria della Coppa Len. Mi auguro che i successi internazionali siano di buon auspicio per la stagione estiva del Setterosa che ai Giochi Olimpici di Pechino proverà a difendere l'oro di Atene 2004".

Geymonat Orizzonte Ct-Fiorentina WP Giotti 9-6
Geymonat Orizzonte Catania: Brancati, Miceli, Zanchi, Di Mario 1, Bartolini, Bosurgi 1, Bosello 1, Ragusa, Gil 3, Musumeci 3, Campbell, Tagliaferri, Scuderi. All. Malato.
Fiorentina Waterpolo Giotti: Gigli, Biancardi 1, Lavorini, Colaiocco, Stieber 1, Casanova 2, Dravucz 1 (rig.), Masi, Lapi, Cotti, Fagioli, Frassinetti 1, Mila De Magistris. All. Gianni De Magistris
Arbitri: Caputi e Rotunno.

Note: parziali 1-3, 5-1, 0-1, 3-1. Nessuna uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Geymonat Orizzonte Catania 3/6 e Fiorentina Waterpolo Giotti 1/7 + 1 rigore. Spettatori 1000 circa.

1 commento:

Garotas WP ha detto...

viva Pallanuoto Femminile!!!!

Garotas do Water Polo